Le Cause

La causa precisa del tumore al seno è ignota. I fattori che possono aumentare il rischio per una donna sono l'ereditarietà, la pubertà precoce, la gravidanza tardiva, l'obesità e lo stile di vita, come un forte consumo di alcool o il fumo. Il fattore di rischio principale per il tumore al seno è il semplice invecchiamento. La maggior parte dei tumori al seno si riscontra nelle donne con più di 50 anni e le donne più a rischio sono quelle che hanno superato i 60.

In una donna, il rischio di sviluppare un tumore al seno aumenta se la madre, la sorella, la figlia o due o più parenti stretti, come ad esempio le cugine, hanno avuto un tumore al seno, specialmente in giovane età. Tuttavia, per l'85% delle donne che sviluppano un tumore al seno, non vi sono casi noti di malattia all'interno della famiglia.

Gli stadi del tumore al seno

Esistono molti tipi di tumore al seno ed il loro nomederiva dalla parte del seno in cui ha inizio la crescita delle cellule tumorali. Il tipo più comune è il carcinoma duttale, che inizia nelle cellule dei dotti. Un altro tipo di tumore al seno è il carcinoma lobulare che inizia nei lobi o lobuli. Se un tumore rimane localizzato nel dotto o nel lobulo, viene detto carcinoma in situ; un tumore che si diffonde al di fuori del dotto o del lobulo si definisce invece carcinoma infiltrante o invasivo. I medici diagnosticano e classificano il tumore al seno in base agli stadi (da 0 a IV) determinai da tre fattori: le dimensioni del tumore, le condizioni dei noduli e le metastasi.

› Dimensioni del tumore

Le dimensioni del tumore primario sono uno dei principali tratti distintivi.

› Condizioni dei noduli

Le condizioni dei noduli indicano la presenza o l'assenza di cellule tumorali nelle ghiandole o nei linfonodi. Le condizioni dei noduli aiutano a definire lo stadio del tumore al seno.

› Metastasi

Questo termine indica un tumore che si è diffuso dal seno colpito in altre parti del corpo: tessuto molle, organi come ad esempio il fegato o i polmoni e le ossa.


Stadio 0

Il carcinoma duttale o lobulare in situ è un tumore estremamente precoce che non si è ancora diffuso oltre il dotto o il lobulo

Stadio I

Il tumore è al massimo di 2 centimetri e non si è diffuso al di fuori del seno.

I tumori al seno di stadio 0, I e II sono considerati precoci.

Stadio IIA

Il tumore non è nel seno ma nei linfonodi ascellari OPPURE il tumore è al massimo di 2 centimetri ma si è diffuso nei linfonodi ascellari oppure il tumore è di dimensioni comprese tra i 2 e i 5 centimetri ma non si è diffuso nei linfonodi ascellari.

Stadio IIB

Il tumore è di dimensioni comprese tra i 2 e i 5 centimetri e si è diffuso nei linfonodi ascellari oppure è più grande di 5 centimetri ma circoscritto all'interno del seno.

Stadio IIIA

Il tumore non è nel seno ma si è diffuso nei linfonodi ascellari collegati fra loro o ad altre strutture oppure è al massimo di 5 centimetri e si è diffuso nei linfonodi ascellari collegati fra loro o ad altre strutture OPPURE il tumore è più grande di 5 centimetri e si è diffuso nei linfonodi ascellari collegati o non collegati fra loro o ad altre strutture.

Stadio IIIB

Il tumore si è diffuso nel tessuto accanto al seno (l'epidermide, parete toracica) e potrebbe essersi diffuso nei linfonodi all'interno del seno o sotto il braccio.

Stadio IIIC

Il tumore si è diffuso nei linfonodi sotto la clavicola e accanto al collo e potrebbe essersi diffuso nei linfonodi all'interno del seno o sotto il braccio e nei tessuti adiacenti al seno.

Stadio IV

Il tumore si è diffuso nel tessuto accanto al seno (l'epidermide o la parete toracica, comprese le costole o i muscoli toracici) e potrebbe essersi diffuso nei linfonodi all'interno del seno o sotto il braccio.


I tumori al seno di stadio 0, I e II sono considerati precoci.